Il primo club nazionale FIAT 600
HomeChi siamoCome diventare soci News Vita del club Contatti









Perchè l'idea di un club dedicato alla "mitica 600"?...

Correva l'anno 1955, frequentavo la IV elementare, la scuola distava circa un Km. Dalla mia, modesta abitazione, per raggiungerla dovevo percorrere una strada sterrata e un pò sassosa "non una stradina di campagna ma la Provinciale Pace del Mela - San Filippo del Mela" con alcuni tratti in forte pendenza; la stessa veniva percorsa un giorno dal mio insegnante "l'allora Maestro" con la sua 600 grigia I serie, nuova fiammante, che passando a 30 cm dall'uscio di casa mia, vedendomi in adorazione mi fece salire accompagnandomi a scuola.

Da quel giorno diventai un passeggero abituale di quella vettura che da li a pochi mesi sarebbe diventata l'auto che motorizzò l'Italia, in particolare l'Italia del nord, quel nord che prima conoscevo solo sulla carta geografica e che dal 1958 conobbi meglio, diventando un cittadino besozzese.
Quel mito che sulle salite della predetta strada spesso necessitava di inserire la prima marcia emettendo un suono incantevole rimase indelebile nella mia mente e naturalmente il mio sogno fu quello di realizzare appena maggiorenne l'acquisto di una Fiat 600.

E fu così che compiuti 18 anni patente alla mano, messo da parte un "gruzzoletto" e firmando una decina di cambiali potei realizzare il sogno di gioventù, era una 600 abarth di colore avorio con striscia azzurra targata VA 89625 acquistata presso il vecchio distributore BP di Olginasio gestito da Rino; Guarda caso nello stesso luogo dove ebbe poi luogo la prima sede del 1° Club Nazionale Fiat 600.

Il Presidente

Adriano Merighi, professione artigiano, nato il 13 agosto del 1954 a Molina di Ledro in provincia di Trento, che nel precedente mandato è stato consigliere del Club, nonchè responsabile Raduni, Mostre e Fiere.
Merighi è entrato a far parte del Club Fiat 600 come simpatizzante nel 2004, poi nel 2006 ha assunto l'incarico di revisore dei conti.
Grande appassionato di auto storiche e di Fiat 600 in particolare, possiede una prima serie del 1955 e un'altra 600, oltre a una Topolino e ha preso parte a tutte le sette edizioni della 600 Miglia, la manifestazione di punta organizzata dall'associazione besozzese.

Organigramma

Presidente

- Adriano Merighi

Vicepresidente:

- Roberto Capuzzo

Responsabile della segreteria:

- Alfonsina Roggiani (ufficio soci)

Segreteria:

- Carmen De Luca (ufficio presidenza)

Segretario consiglio direttivo:

- Michael Cattoli

Consiglieri:

- Alfonsina Roggiani
- Alma Antonelli
- Antonio Mameli
- Carmen De Luca
- Franco Corti
- Gabriele Ferro
- Guerrino Consolaro
- Luca Spertini
- Matteo Fontana
- Michael Cattoli
- Mimmo Lo Faro
- Roberto Capuzzo

Collegio dei revisori dei conti:

- Olimpia Negri (presidente)
- Giorgio Ferrari
- Gino Ruffin




Redazione Multipla Inform

Periodico di informazione

Sede e Redazione c/o 1° Club nazionale Fiat 600

Direttore responsabile:

- Matteo Fontana

Capo redattore:

- Salvatore Torre

Redazione:

- Luca Spertini
- Roberto Capuzzo
- Michael Cattoli

Clicca qui per visualizzare i numeri disponibili on-line

Le Nostre Delegazioni

Piemonte - Liguria

c/o Mario Vesco
via 2 giugno 20
28044 Arona (No)
telefono: 0322/46422

Biella e provincia

c/o Perotti Automobili - Giorgio Cametti
via Matteotti 47
13836 Cossato (Bi)
telefono: 015/921481 - e-mail: valentino.perotti@tin.it

Lazio - Campania

c/o Adriano Rossi
SS. 155 Stazione di Alatri 11/A
03011 Alatri (Fr)
telefono: 0775/442726 - cellulare: 328/4857861
e-mail: rossi.adriano600@gmail.com

Latina e provincia

c/o Maria Antonietta Carnevale
via Lestra Di Capogrosso 28
04016 Sabaudia (Lt)
telefono: 0773/515064

La Nostra Storia


Come nacque il Club

Siamo alla fine degli anni 80, passeggiando per via medaglie d'oro in Varese, vidi tra tante auto moderne parcheggiate presso un elettrauto, una 600 e, come per incanto mi tornò alla mente la mia 600, passione dei miei 18 anni che la tecnologia moderna aveva messo in disuso, entrai e chiesi se fosse in vendita, alla risposta affermativa... affare fatto!...
Allora ricominciamo da dove eravamo rimasti "disse una sera in TV Enzo Tortora" riprendendo la trasmissione Portobello, e fu così che iniziò la ricerca di altri appassionati di 600 per poter formare un club. La ricerca non fu facile inizialmente, ma, dopo qualche mese trovato il numero necessario di possessori di 600, l'idea venne presto realizzata.
Partimmo con la denominazione "Club Fiat 600 sette laghi" ma al momento della costituzione ufficiale (giugno 90) il notaio dott. Somma di Angera ne suggerì una nuova: "1° Club nazionale Fiat 600" e così venne stipulato l'Atto Costitutivo e lo statuto del Club.
Dal 2000 il Club associa oltre alle 600, appassionati di auto e moto ultraventennali di qualsiasi marca e modello.